C3 CryoSystem per cryoterapia

Congelare il dolore con il C3 Cryosystem

Utilizzando le tecniche di crioterapia (criolesione), l'inomed C3 Cryosystem permette al terapista del dolore di "isolare il dolore nel ghiaccio". Il trattamento del dolore efficace è stato l'obiettivo per i medici e gli esperti di trattamento del dolore nel corso della storia umana. I dolori acuti e cronici rappresentano una sfida enorme per i pazienti, così come per i loro clinici e diminuiscono la qualità di vita del paziente. L'effetto antidolorifico del freddo è noto fin dall'antichità. Partendo dal passato e utilizzando gli ultimi progressi in criotecnologia e sollievo dal dolore, pazienti e medici stanno scegliendo l'innovativo inomed C3 Cryosystem per la crioterapia e il trattamento del dolore.

Il dolore cronico della colonna vertebrale resistente al trattamento è una delle principali indicazioni di crioterapia e quindi la principale area di applicazione per l'inomed C3 Cryosystem. Quando il dolore medicato o trattamenti di iniezione per il mal di schiena cronico non portano sollievo, procedure neurodistruttive come la crioterapia e termolesione >> può essere la soluzione. Utilizzando l'inomed C3 Cryosystem e interrompendo le vie di conduzione del dolore con crioterapia, un efficace sollievo dal dolore può essere garantito al paziente. La precisione delle crioprobes di inomed consentono un'applicazione mirata dell'effetto di raffreddamento sul nervo periferico interessato.

Metodo di Cryoterapia

Il principio di base della crioterapia richiede che il nervo interessato sia localizzato e identificato utilizzando tecniche di imaging e tecniche di visualizzazione, seguite da un targeting preciso utilizzando lo stimolatore elettrico integrato nell'inomed C3 Cryosystem. Una volta che il nervo è stato individuato e mirato, la sonda Cryosystem inizia il processo e congela il nervo. Durante il processo di congelamento, una sfera di ghiaccio di circa 3-5 mm di diametro si forma sul nervo. Questo processo dura circa 2 minuti e riduce la temperatura del nervo a circa -60 C. L'inomed C3 Cryosystem fornisce all'utente una scelta di gas per consentire il processo di congelazione. Questi includono il diossido di carbonio (CO2) e l'ossido nitroso (N2O) gas forniture e adattatori sono disponibili per consentire il collegamento alle rispettive bombole di gas. Il congelamento provoca assonotmesi dei nervi (interruzione dell'assone), ma il tessuto connettivo rimane intatto e permette al nervo di rigenerarsi. In considerazione del preciso targeting del nervo sensoriale, non vi è alcun rischio diretto dalla crioterapia sui nervi conducenti segnale motorio e sensitivo.

Caratteristiche del C3 CryoSystem per cryoterapia:

  • Intuitivo e di facile utilizzo
  • Menu udi navigazione user-friendly
  • L'intero processo di crioterapia e documentazione può essere effettuato con il pedale (opzionale)
  • Stimolatore elettrico integrato (stimolazione motoria e sensoriale)
  • Eccellenti risultati a bassa temperatura (cryo)
  • Controllo automatico e regolazione di tutti i parametri rilevanti, come la portata e la pressione del gas
  • Procedura di spurgo automatico
  • Sistema di gestione dei pazienti
  • Rapporto finale sul trattamento con commenti
  • Documentazione di tutte le funzioni utilizzate, compresi i processi di stimolazione e criogenia
  • Lettore di codici a barre per l'identificazione del paziente
  • Comunicazione del dispositivo via USB
  • Importazione ed esportazione di dati
  • Connessione a stampante

Applicazioni per cryoterapia

L'indicazione principale per la crioterapia è la resistenza al trattamento, dolore cronico nella regione della colonna vertebrale, più comunemente la sindrome delle fcette articolari lombari. Inoltre, essi comprendono:

  • Sindrome delle faccette articolari
  • Sindrome pseudoradicolare postnucleotomia (dolore radiante dopo chirurgia del disco)
  • Dolore discogenico senza ernia del disco (prolasso polmonare del nucleo)
  • Coccygodynia (dolore al coccige)
  • Dolore post-toracotomia
  • Nevralgia intercostale primaria e secondaria
  • Sindromi del dolore legate al neuroma
  • Pseudoradicular postnucleotomy syndrome (radiating pain after disc surgery)
  • Discogenic pain without disc herniation (nucleus pulposus prolapse)
  • Coccygodynia (pain in the coccyx)
  • Post-thoracotomy pain
  • Primary and secondary intercostal neuralgia
  • Neuroma-related pain syndromes

Questa tecnica offre un significativo sollievo dal dolore che dura diversi mesi, mentre ulteriori procedure di trattamento, come la fisioterapia, possono garantire un ulteriore e continuo sollievo dal dolore. La procedura di crioterapia può essere ripetuta in qualsiasi momento.